Dacrifilia, la nuova pratica sessuale diventa una moda: ecco di cosa si tratta

Dacrifilia, la nuova pratica sessuale diventa una moda: ecco di cosa si tratta

Tra le tante mode che oggigiorno nascono e fanno proseliti ce n’è una davvero particolare. Si tratta di una pratica, o secondo molti perversione, sessuale alquanto bizzarra: la dacrifilia.

Il termine sta ad indicare il piacere che deriva dal vedere il partner in lacrime. Fondamentalmente si tratta di una persona che gode sessualmente nel vedere l’altra soffrire. Nulla vieta che possano essere entrambe a godere di questo, infatti anche “l’umiliato” può godere perchè la persona che non riesce a trattenere le lacrime prova piacere in quanto, il pianto è un momento di rilascio emotivo, durante il quale il cervello aumenta la produzione di endorfine.

La dacrifilia si basa maggiormente sul dolore – “tortura” – e l’umiliazione anche verbale di un’altra persona.

dacrifilia

Nella dacrifilia esiste, quindi, una persona dominante che esercita il potere sul sottomesso. Questo gioco di potere porta piacere, e per alcuni, l’eccitazione sessuale. Esiste anche la dacrifilia passiva, praticamente una terza persona che si limita ad osservare e gode nel vedere le lecrime del sottomesso.

La dacrifilia è balzata agli onori della cronaca grazie al film spagnolo “Kiki e i segreti del sesso”, dove una delle protagoniste si eccita ogni volta che vede il fidanzato piangere.

Questa insolita pratica sessuale viene spesso associata al sadomasochismo in quanto, si gode per le sofferenze altrui. Da non sottovalutare, inoltre, che può essere anche la spia di disturbi psichici, per questo gli esperti consigliano di rivolgersi ad un professionista per fugare ogni dubbio al riguardo.

Lascia un commento

Leggi altro:
Emi
Cose da Maschi vi presenta Emi

Cose da Maschi vi presenta Emi. Non sappiamo quale sia il suo cognome, sappiamo soltanto che è una splendida studentessa...

Chiudi